Per ogni scatto di qualità l’ingrediente base è la luce. Nelle fotocamere digitali il valore corrispondente alla sensibilità alla luce del sensore presente nella macchina è l’ISO. Per capire meglio il rapporto con la luce in riferimento alla sensibilità ISO delle fotocamere digitali, maggiore sarà il valore e migliore la resa della macchina in condizioni di scarsa visibilità. Non sempre si può avere luce quando si fa una fotografia, capita infatti di fare scatti in ore buie o luoghi al coperto scarsamente illuminati. In tal caso, a meno di non utilizzare il flash, la riserva di luce incamerata dall’apparecchio non basterà a garantire un risultato soddisfacente, ma proprio regolando gli Iso si riuscirà a far arrivare più luce alla fotocamera per scatti di qualità anche senza un sufficiente apporto luminoso.

Di qui l’importanza degli ISO, in qualità di regolatori luminosi in una fotocamera con valori da 100 a diverse migliaia. Ma vediamo meglio cosa sono e come usarli. Assodato che gli ISO denotano la sensibilità che imposta il sensore della fotocamera in base alle condizioni di luce al momento dello scatto, aumentando il valore ISO di pari passo crescerà anche l’apertura del diaframma. Per fare un esempio concreto, in una giornata assolata, senza nubi, si avrà un ISO pari a 100, al contrario in luoghi abbuiati senza alcuna fonte di luce l’ISO registrerà un valore pari a 1600. Per poter visionare, nel dettaglio, tutti i valori caso per caso esiste una scala ISO dove a ogni numero corrisponde una situazione contingente, partendo dal basso e via, via a scalare con numerazioni che crescono di pari passo con la diminuzione delle sorgenti luminose.

In altri termini, se la situazione è talmente buia che non consente di realizzare foto accettabili basterà aumentare il valore ISO per poter scattare anche in condizioni di luce precaria. Il trucco sta anche nella sensibilità visiva del fotografo che sarà chiamato a dosare al meglio l’impostazione degli ISO senza esagerare, trovando il giusto compromesso fra buio e luce. Come si impara? Anche in questo caso, come in tutte le cose, il segreto sta tutto nell’esperienza, maestra d’arte e di vita, nonché nella passione e costanza del fotografo.